TARI gonfiata per errore. Scattano le richieste di rimborso!




La TARI comprende una quota fissa e una variabile. La parte fissa dipende da quanto è grande la casa: è in proporzione ai metri quadrati dell'abitazione. Mentre quella variabile, che di fatto serve ad adeguare il prelievo ai rifiuti prodotti, cresce secondo il numero dei membri della famiglia.

Alcuni comuni hanno calcolato il tributo in modo errato: la quota variabile andrebbe
calcolata una sola volta sull'insieme di casa e pertinenze immobiliari (ovvero posti auto, cantine, soffitte, box), tenuto conto del numero dei familiari. L'esistenza di svariate pertinenze infatti, non accresce la quantità d'immondizia prodotta dal nucleo familiare.

Mentre i Comuni accusati di averla maggiorata l'avrebbero applicata tante volte quante sono le pertinenze dell'abitazione, come se l'immondizia lievitasse in presenza di più pertinenze.

Se avete dubbi inviatemi una foto o uno screenshot dell'avviso di pagamento tramite mail: fabrizioguadagno@libero.it

Per Montoro il calcolo del tributo dovrebbe essere corretto.





Commenti