venerdì 3 marzo 2017

Montoro


Il 92% della popolazione mondiale vive oggi in luoghi in cui la qualità dell’aria è oltre i limiti.
Un pericolo per la salute, dal momento che circa 3 milioni di morti l’anno sono legate allo smog.

Ma come uccide l’aria avvelenata? Il 94% delle ‘morti da smog’ è dovuto a malattie croniche: da quelle cardiovascolari all’ictus, dalla broncopneumopatia cronica ostruttiva ai tumori ai polmoni.

L’inquinamento atmosferico aumenta anche il rischio di infezioni respiratorie acute. E in questi anni continua a incidere sulla salute delle popolazioni più vulnerabili: donne, bambini e anziani.


Nessun commento:

Posta un commento