venerdì 25 novembre 2016

Solofrana: l'immobilismo del PD




Il governatore De Luca a Confindustria striglia i sindaci di Avellino e Solofra.
La replica di Vignola: "I progetti per il risanamento delle falde nella città conciaria in Regione dal 2014. Ora tocca a istituzioni e politica".

De Luca afferma che è lui a sollecitare il sindaco della città conciaria circa l’invio della documentazione per procedere alla bonifica delle acque, ma la replica di Vignola è altrettanto secca: «In Regione Campania ci sono già dei progetti che fin dal 2014 attendono una risposta. Inoltre, ce ne sono altri in cantiere, ma siamo in attesa delle risorse della nuova programmazione europea. È stato realizzato il piano di caratterizzazione per effettuare i sondaggi sulla falda acquifera che poi porterà alla bonifica – precisa - e ci sono diversi progetti sull'acquedotto comunale, sui filtri a carboni attivi per i pozzi inquinati da tetracloroetilene. C'è tanto lavoro fatto insieme al Comune di Montoro e all'Ato – insiste -, ora siamo in attesa dei finanziamenti comunitari».

Bianchino afferma: la situazione (del PD?) è «intollerabile per la popolazione»: «Dall'area di depurazione esce un cattivissimo odore che sicuramente non è salubre – dice -, ma decisamente nocivo per la salute pubblica e in alcune ore della giornata si avverte nella zona nord a di Montoro e anche più a valle».

Il problema è il sistema partitico che ha distrutto tutto ciò che ha amministrato.
Il video è di settembre 2016, a quasi tre anni dall'emergenza tetracloroetilene ancora non è chiaro chi deve fare la prima mossa! 



Nessun commento:

Posta un commento